Le Storie che hanno ispirato i classici del Rock

20 luglio 2023 - 03:49 - 910 visualizzazioni

IL TRIANGOLO AMOROSO TRA GEORGE HARRISON, ERIC CLAPTON E PATTIE BOYDE HA PRODOTTO DEI SUCCESSI  STORICI.

Nella seconda metà degli anni '60 c'erano due gruppi rock britannici che si sono distinti: i Beatles e i Cream . Mentre il primo gruppo era una hit factory che cambiava il corso della scena musicale con ogni nuovo progetto, il secondo era il precursore dell'heavy metal, un genere che mescolava il suono psichedelico con il blues pesante.

the-cream-song-eric-clapton-and-george-harrison-wrote.jpg (85 KB)

L'amicizia tra i chitarristi George Harrison (Beatles) ed Eric Clapton (Cream) è stata immortalata nel brano " While My Guitar Gently Weeps ", tratto dal " White Album " (1968), composto dal primo e caratterizzato da indimenticabili assoli del secondo. Tuttavia, ciò che entrambi non potevano immaginare era che la loro relazione sarebbe stata scossa da una modella inglese, Pattie Boyde .

-methode-times-prod-web-bin-4738de62-4416-11ed-8885-043c27446b97.jpg (96 KB)

L'iconico triangolo amoroso tra i chitarristi e la modella iniziò nel 1964, quando Pattie apparve nel film dei Beatles, “A Hard Day's Night”. Durante le registrazioni, la modella si è trovata ad avvicinarsi al chitarrista della band e non ci è voluto molto perché i due iniziassero una storia d'amore.

Dopo due anni di frequentazione, nel 1966, si sono sposati. Tra gli 11 anni insieme, è apparsa la canzone " Something ", dall'album classico " Abbey Road ". Inizialmente, Harrison abbandonò la canzone, credendo che, poiché la melodia gli era venuta come un'intuizione senza sforzo, avrebbe potuto inconsciamente rubarla da un'altra canzone. Pattie afferma nella sua autobiografia che Harrison ha cantato il dolce inno d'amore nella sua cucina, sostenendo di aver scritto la canzone per lei. Il modello è l'interesse amoroso di George nel video musicale:

Durante questi anni di convivenza, la modella ha incontrato uno dei migliori amici di suo marito, Eric Clapton . Tuttavia, quello che nessuno di loro si aspettava era che il chitarrista dei Cream si innamorasse della moglie del suo migliore amico.

-methode-times-prod-web-bin-9397dcb0-fac2-11e7-a987-7fcf5e9983dc.jpg (100 KB)

Da questa segreta passione nasce " Layla ", una delle canzoni più famose di Clapton, scritta per Pattie quando era ancora sposata con George. In esso, il chitarrista ha espresso tutto ciò che provava per il modello, ma senza rivelare il vero nome della sua ispirazione nei testi, per paura di minare il suo rapporto con l'amico.

La stessa Pattie spiega questo momento travagliato della sua vita: “ Ci siamo conosciuti di nascosto in un appartamento a Kensington. Eric mi ha chiesto di venire ad ascoltare una nuova canzone che aveva scritto. Accese il registratore, alzò il volume e mi fece ascoltare la musica più potente e toccante che avessi mai sentito. Era "Layla", su un uomo che si innamora perdutamente di una donna che lo ama ma non è disponibile. Me la suonò due o tre volte, guardandomi ogni volta in faccia per vedere la mia reazione. Il mio primo pensiero è stato: "Oh Dio, tutti sapranno che è per me". Ma rendendomi conto di aver ispirato tanta passione e creatività, la musica ha avuto la meglio su di me. non potevo più resistere ”.

La tensione sulla relazione tra Pattie e George è peggiorata fino a quando non si sono lasciati. Ed è stato con la fine di quella relazione che la modella e Clapton si sono avvicinati. Ciò ha portato a un'altra grande storia d'amore . I due si sono sposati nel 1979 e sono stati insieme per quasi un decennio.

Tuttavia, nemmeno questo caso di "passione proibita" è riuscito a porre fine all'amicizia tra Clapton e Harrison. Durante il periodo in cui il chitarrista dei Cream era ancora sposato con Pattie, i due persistevano ancora nel mantenere la loro pacifica amicizia. I due sono rimasti vicini fino alla morte del Beatle nel 2001. Tutta questa storia è solo un episodio di triangoli amorosi nel mondo della musica che è servito da ispirazione per grandi successi.

Giornalista 

Catharina Morais

Commenti(0)

Log in to comment